"Mi porti all'aeroporto di Ciampino?" e altre temibili prove d'amore

Raggiungere gli aeroporti di Roma, una bambina in viaggio


Raggiungere l'aeroporto nella nostra famiglia è un argomento scottante. La mia visione "in qualche modo ci arriveremo" - a Roma ci sono pullman, shuttle, treni e taxi - si scontra infatti con il principio di mio marito per cui "possibile che non ci sia nessuno ad accompagnarci?". Lui è cresciuto infatti in provincia dove, senza un'auto e un volenteroso accompagnatore, i piedi sarebbero probabilmente il modo più rapido per percorrere i 20 Km che separano il suo paese dall'aeroporto più vicino.

L'arrivo del fratellino: affrontare la Grande Scoperta


L'arrivo del fratelino, prima ecografia


Per annunciare l'arrivo del fratellino, avevamo deciso di fare le cose al meglio, senza pasticci, anche perché le premesse non erano proprio le migliori.
- Piccolè, tu lo vuoi un fratellino?
- NO!
Era la risposta che fino a poco tempo fa Piccolè dava a chiunque la interpellasse in materia, secca e senza margini di fraintendimento. Cominciamo bene, pensavo.

48 ore solo con papà: guida di sopravvivenza

Weekend solo con il papà, in birreria


Partita per Madrid, ho lasciato Piccolè - due anni e mezzo - da sola con il papà per un intero finesettimana. Era la prima volta che passavano così tanto tempo loro due e, per dimostrare che non sono poi così criticona come dicono, avevo deciso di giudicare l'esperienza un successo a condizione che non finissero al pronto soccorso.

Viaggio a Madrid (quasi) da sola

Movida a Madrid, ragazze spagnole vestite in abiti tradizionali


Vado a Madrid con le amiche e l'ebbrezza di partire da sola, dopo più di due anni, mi dà alla testa. Uno zainetto come bagaglio, un paio di scarpe con il tacco alto aggiunte all'ultimo momento, addirittura due libri e una rivista perché - per una volta senza bambini al seguito - posso leggere quanto mi pare.

E poi arriva Picinin

Mamma, papà e due lineette sul test di gravidanza



Post segreto scritto il 15 marzo.

Settimana 4 di gravidanza.


L'avventura ricomincia! Sono incinta, decisamente incinta. Sono felice e terrorizzata dell'arrivo di un fratellino per Piccolè, ma ho come l'impressione che sarà da pazzi.

Ora lo chiamano coworking

Il coworking delle Poste a Roma


Un'estate di qualche anno fa una mia amica aveva trovato riparo dell'afa e dalla noia di lavorare da casa all'ufficio postale di viale Mazzini, a Roma. Aveva scoperto che ad agosto era quasi deserto, con aria condizionata e grandi spazi dove appoggiarsi, e ne aveva fatto il proprio ufficio.

Terribili due anni: un timer ci ha salvato la vita

Contaminuti salvavita per bimbi due anni


All'improvviso sono esplosi i terribili due anni di Piccolé e un contaminuti ci ha salvato la vita. Ma andiamo con ordine. E' un sabato pomeriggio e siamo a casa di amici, la bambina si rotola per terra rifiutando di mettersi la giacca per andare via.  Il suo amichetto è già sulla porta. Lei si toglie anche le scarpe, e all'apice della crisi, se le mette in bocca urlando.