Obiettivo 2057

Mutuo a 40 anni per comprare casa



Un palazzo a forma di M, come il mio cognome, tutto sgarrupato ma pieno di fascino, un po' più vicino al centro di dove viviamo ora, lungo una pista ciclabile, con finestre ad arco e terrazze sui tetti. Una casa più grande, dall'aria un po' retrò. Un'ampia cucina per stare insieme. Una sala che finalmente non è anche camera da letto, studio e ripostiglio. Una camera per i bambini luminosa. Una camera da letto piccina ma con un'enorme cabina armadio. Un piccolo bagno. Un soppalco. È la casa di cui ci siamo innamorati e che siamo ormai vicinissimi a comprare, ora che ci hanno concesso il mutuo. Finiremo di pagarla nel 2057, tra 40 anni, se tutto va bene.



Quando ho aperto il primo blog,  40 settimane (e mezzo), avevo tre obiettivi che avrei voluto raggiungere prima della nascita di Piccolè:

  • vivere insieme ad A. nella stessa città per tutto l'anno, 
  • avere un lavoro un po' più compatibile con dei figli e
  • cambiare casa in modo da avere una cameretta per la bambina.

Ora, tre anni dopo, quando mi sento ottimista, penso che adesso che aspettiamo el Picinin siamo vicini al traguardo. Viviamo tutti insieme a Roma; il mio lavoro è diventato ancora più precario ma anche gli orari si sono ridotti e sono più "a prova di mamma"; e adesso sembra anche che abbiamo trovato casa. Quando invece vedo tutto nero, mi sembra che raggiungeremo forse sì il traguardo, ma solo nel 2057.

* Illustrazione di Emily Sutton per Il castello degli Aristotopi di Michael Bond (Donzelli editore).

Ti piace questo articolo? Commenta, chiedi, condividi! Il tuo parere è importante per me.

Nessun commento:

Posta un commento